Buona notizia da Israele

[1] http://www.haaretz.com/news/diplomacy-defense/.premium-1.547311

[2] http://www.ynetnews.com/articles/0,7340,L-4430459,00.html

[3] http://972mag.com/israeli-high-court-strikes-down-law-allowing-imprisonment-of-asylum-seekers-without-trial/78948/

[4] http://www.acri.org.il/en/2013/09/16/anti-infiltration-overturned/

Le prigioni di Saharonim e Ktziot, dove sono detenuti oltre 2.000 richiedenti asilo in Israele
Oggi, 16 Settembre 2013, la Corte Suprema d'Israele ha dichiarato incostituzionale la legge che permetteva di detenere per TRE ANNI senza processo (nell'UE il limite è diciotto mesi) gli immigrati clandestini, che venivano rinchiusi nelle prigioni mostrate in fotografia.

Il verdetto è stato all'unanimità: nove giudici su nove, che hanno dato al governo israeliano 90 giorni per esaminare la posizione di ognuno dei circa 2.000 immigrati clandestini detenuti, e verificare che non abbiano diritto a chiedere asilo - la maggior parte di loro viene da Sudan ed Eritrea, dove hanno ogni motivo di temere per la loro vita.

In teoria, il verdetto riguarderebbe solo gli israeliani; in pratica, la giurisprudenza di una corte costituzionale influenza le altre, ed il fatto che perfino in un paese ossessionato dalla sicurezza ed in cui le minoranze etniche e religiose sono vilipese (per non dire maltrattate), non si può porre la dignità umana in secondo piano, può ispirare positivamente il resto del mondo.

Raffaele Ladu

Verona contro l'Omofobia - NOI CI SAREMO!

Verona Sabato 21 settembre 2013 -
Piazza Bra, davanti al Palazzo della Gran Guardia - dalle ore 8.00 del mattino, ore 18.00 del pomeriggio.

Noi ci saremo! Presidio per i diritti gay-lesbici-bisex-trans-intersex e queer. 


Per contrastare l’omofobia dei Tosi-boys e contestare gli pseudo-scienziati che parteciperanno al convegno “La teoria del gender: per l’uomo o contro l’uomo”, in pratica un’accozzaglia malassortita di antievoluzionisti e integralisti cattolici, il tutto con patrocinio di Comune e Provincia, sala gratis e saluti del vescovo, del sindaco e del presidente della Provincia di Verona. Presidio creativo con fantastici giochi a premi all’insegna del famoso torneo Tocachi-acitocatoca Il presidio va avanti tutto il giorno, per chi arriva da fuori Verona e non volesse passare tutta la giornata in Piazza consigliamo di esserci dalle 15.00 in poi, dato che da quell'ora entrerà nel vivo, altrimenti noi saremo in Piazza dalle 8.00 del mattino.

Partecipate numerosi, l’iniziativa ha già raccolto moltissime adesioni a livello locale, regionale e nazionale Vieni con noi A sbeffeggiare I supereroi I super super super Tosi-boys E’ una produzione: Circolo Pink GLBTE Verona, Arcigay Pianeta Urano Verona, Milk center Verona, Gruppo Lieviti - Bisessuali, pansessuali e queer, Arcilesbica Verona, Sportello Migranti LGBT Verona. 

LGBT nel mondo: venerdì 20 settembre 2013 al Milk

Nell'ambito delle attività dello Sportello Migranti LGBT di Verona, Arcigay Pianeta Urano propone una serata di dibattito sul tema delle persecuzioni contro le persone LGBT nel mondo: faremo il punto della situazione con Pier Cesare Notaro (Il Grande Colibrì) sul mondo arabo-musulmano e con Marina Sorina, dottore di ricerca in letteratura russa e guida turistica, sul fronte più caldo di questo periodo, la Federazione Russa. 

L'incontro, aperto a tutti/e, sarà preceduto, dalle 20 alle 21, da un aperitivo con buffet per l'autofinanziamento della sede (offerta minima 3 euro). 

"Put it In Putin", arriva la prima parodia porno su Putin


Per aiutare le persone LGBT russe a chiedere asilo in altri paesi. 


Sarà presto una realtà l'iniziativa di uno studio di porno gay di donare il 100% dei profitti per aiutare le persone LGBT russe a cercano l'asilo in occidente e fuggire dalle persecuzioni nella Russia di Putin. Il Proprietario della Monarchy Distribution, Mike Kulich ha annunciato la creazione della Boys Town Studios il mese scorso dopo aver appreso il trattamento orribile che le persone LGBT stanno subendo in Russia dopo l'approvazione della famigerata legge Contro la Propaganda gay. "Voglio aiutare le persone che soffrono in tutto il mondo e che vivono in paesi che utilizzano modi sempre più sofisticati per perseguitare i gay", ha detto, voglio, continua "fare porno di qualità." Kulich progetta di contribuire alla causa della lotta alle discriminazioni, donando il 100% delle vendite di DVD e altri formati per beneficenza aiutando, LGBT russi che cercano asilo. Scettico all'inizio, Kulich si è già assicurato un dominio per il nuovo sito e sostiene di essere già in fase di post-produzione del suo primo titolo, "nel profondo del buio". Lo studio sta già lavorando velocemente al secondo titolo che sarà una parodia della vita e dell'ascesa al potere di Vladimir Putin e s'intitolerà " Put It In Putin". La trama narra della storia d'amore tra Putin e la sua guardia del corpo, un tenente dell'armata rossa di nome Alessandro. «Questa sarà una storia d'amore per i secoli." dice Kulich e la sua uscita è prevista per novembre.

Trad. ed elaborazione di Zeno Menegazzi

Denmark: Petition with over 50,000 signatures delivered to Russian embassy against anti-gay law



50,000 Danes signed a petition in protest against the new homophobic law in Russia, which bans the promotion of “non traditional relationships”. On Wednesday morning representatives from Amnesty’s Danish branch and To Russia with Love Denmark met with the Russian Embassy in Copenhagen and delivered the signatures. Amnesty’s campaign coordinator Helle Jacobsen. said: ”The massive support from Danes shows that we in this country have the fundamental understanding that love knows no boundaries and that everyone should be allowed to love who they want. Regardless of your sexuality, you have the same rights as everyone else. The message has been sent to President Putin of Russia together with a demand that the law should be withdrawn.”