Sportello LGBTI Migranti - Siamo ripartiti!

L'Esperienza dello SPORTELLO MIGRANTI LGBTI di Verona è stata portata avanti con successo nel triennio 2010-2013 da diverse associazioni e gruppi LGBT e non di Verona. Dopo un periodo di alcuni anni d'inattività, il servizio è ripartito mercoledì 22 Febbraio 2017.

Quando e dove: Il secondo e quarto mercoledì del mese dalle ore 20:30 alle 22:30 c/o MILK Verona Lgbt Community Center in via Antonio Nichesola, 9 a Verona (San Michele Extra). <<mappa>>

Il servizio di supporto, assistenza ed accoglienza è garantitito da un gruppo di volontarie e volontari grazie al supporto e alla collaborazione del Comitato territoriale Arcigay Verona - Pianeta Urano dal 
MILK Verona Lgbt Community Center e dall'associazione Lieviti - Bisessuali e Queer (aff. Arcigay).


L'orientamento sessuale e l'identità di genere, nelle varie forme in cui si esprimono, sono causa, in molti paesi, di discriminazioni talvolta sancite dalla legge.

Secondo gli accordi internazionali le persone migranti che dimostrano di poter essere perseguitate nel paese dal quale sono fuggiti a causa della loro omosessualità o transessualità hanno diritto a presentare domanda di asilo internazionale anche in Italia.

Per ottenere il rispetto di questo diritto è però necessario che il/la migrante dichiari la sua condizione, che deve emergere anche nella sua comunità etnica nel nostro paese, con l'effetto di rischiare l'emarginazione fra i/le connazionali portatori/trici di una cultura chiusa alle differenze sessuali.

E poi non può essere trascurato il rischio che la domanda di asilo non sia accolta, e che il/la migrante venga espulso/a, con il risultato di essere riconsegnato/a alla situazione di discriminazione e di pericolo personale.

Al fine di aiutare e assistere le persone migranti gay lesbiche bisessuali e transessuali che volessero presentare domanda di asilo e protezione internazionale non esitate a contattarci.

Contatto e-mail diretto con lo sportello:
•Email: migrantilgbtverona@gmail.com

Indirizzo - Telefoni e orario
•Tel. 045 973003 - (Giulia) 327 1479296 (Arianna) 340 9142987 (Rachele) 349 5361265
•Secondo e quarto mercoledì di ogni mese ore 20:30 - 22:30
•Indirizzo: c/o MILK Verona Lgbt Community Center
 Via Antonio Nichesola, 9 - 37132 Verona (San Michele Extra)

France Noir? E i diritti LGBTI?

L'Europa si tinge di nero, sempre più a destra e populista? E questo uno degli scenari possibili, anzi probabili, almeno in alcuni paesi che nel 2017 andranno ad elezioni politiche come la Francia. Porte chiuse all'immigrazione e diritti LGBTI messi in discussione, sotto la pressione degli agguerriti movimenti omofobi ed anti-gender. Uno stato di caos e paura, dovuto ad una ripresa economica che non si vede, agli attacchi terroristici, che porta anche una consistente parte della comunità LGBTI, soprattutto i gay e dare consenso (secondo alcuni sondaggi) a Marine Le Pen, nonostante le promesse di abolizione o revisione della legge sul matrimonio egualitario (1). Oggi, Come andrà a finire? In molti se lo chiedono preoccupati, con una cosa certa; la Gauche (La sinistra - PS e Front de La Gauche) completamente fuori dai giochi, con una percentuale che potrebbe essere da pura testimonianza. 

Segnaliamo l'interessante articolo de "Il Grande Colibrì" sulle prossime elezioni presidenziali: Le Pen, Macron e i diritti LGBT - 8.2.2017