Ambasciatore dell’Uganda: David Kato dovrebbe condividere la responsabilità per il suo omicidio


In una lettera scioccante al Presidente del Parlamento europeo, l’ambasciatore
di Uganda a Bruxelles afferma che David Kato “dovrebbe condividere la
responsabilità in questo incidente molto spiacevole”. David Kato, altamente
rispettato e riconosciuto difensore dei diritti umani in Uganda, è stato
assassinato il 26 gennaio 2011, dopo la sua presa di posizione pubblica a
favore dei diritti umani delle persone LGBT.

Per la Repubblica di Uganda nella lettera riprodotta qui di seguito, Stephen
TK-Katenta Apuli scrive per correggere ” l’impressione dei deputati al
Parlamento europeo che l’assassinio di David Kato sia un risultato della sua
difesa dei diritti di gay e lesbiche in Uganda. “Secondo l’ambasciatore,”
niente potrebbe essere più lontano dalla verità. “

In una dimostrazione scioccante di ignoranza e pregiudizio, l’Ambasciatore di
Uganda prosegue affermando che a differenza delle prostitute, i prostituti
maschi “hanno la capacità fisica di difendere i loro interessi”.

Completamente senza tener conto dei principi di giustizia e di giusto
processo, l’ambasciatore spiega inoltre:

La caso è all’attenzione della Corte e un giusto processo farà giustizia.
Vi posso assicurare che il colpevole riceverà un equo processo, sarà
riconosciuto colpevole e riceverà il massimo della pena, che potrebbe essere la
morte sul patibolo.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento a questo post