Rapimenti Correttivi delle lesbiche: Il Governo Sudafricano si mobilita


IL GOVERNO SUDAFRICANO FINALMENTE SI MOBILITA CONTRO I RAPIMENTI E STUPRI CORRETTIVI
DELLE LESBICHE
Il Governo Sudafricano tramite il portavoce del governo di Jimmy Manyi, in una conferenza stampa ufficiale ha condannato ufficialmente la gravissima piaga dello “Stupro correttivo” delle donne lesbiche. Dopo una riunione di Gabinetto convocata appositamente, la pratica dello “Stupro correttivo” delle lesbiche è stata definita un’epidemia. Il governo Sudfricano perseguirà in maniera decisa e dura con apposite azioni di polizia, questa intollerabile e violenta pratica criminale che ha seminato terrore fra le donne lesbiche sudafricane.
Da mesi le organizzazioni LGBT stanno chiedendo con manifestazioni, proteste e petizioni internazionali, l’intervento del governo e delle forze di polizia per fermare questa piaga. Questa pratica violenta viene messa in atto anche da parenti e conoscenti per “correggere” l’orientamento sessuale delle giovani ragazze. Una pratica di gruppo che ha già causato migliaia di vittime, diverse delle quali sono rimaste uccise, altre traumatizzateper sempre.
Il governo mobiliterà i dipartimenti di polizia in tutto il paese per segnalare, reprimere, scovare e condannare in maniera severa gli autori di questa barbarica pratica.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento a questo post