Richiedenti asilo in Unione europea: i dati sui primi quattro mesi dell’anno

Sono 55.600 le persone che tra gennaio e aprile del 2011 hanno chiesto la protezione internazionale in uno dei paesi membri dell'Unione europea. 
L'incremento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno è stato di 4mila persone. 
Un incremento dovuto, secondo l'ultimo rapporto pubblicato da Eurostat, alle numerose richieste presentate da cittadini tunisini. Il loro numero in seguito alla crisi Nordafricana è infatti cresciuto 
notevolmente se si pensa che nel 2010 sono arrivate circa 50 persone al mese dalla Tunisia mentre tra febbraio e marzo del 2011 ne sono arrivate tra le 1.100 e le 1.200. La maggioranza –il 90% - ha chiesto asilo in Italia.

L'Italia insieme alla Germania ha registrato infatti l'incremento più alto di richieste rispetto allo stesso periodo del 2010. Ne sono state presentate 1.300 in più mentre in Germania 2.700. Una notevole diminuzione si è verificata invece in Svezia (-1900) e nei Paesi Bassi (-700).
I richiedenti asilo sono soprattutto afgani (5.800), russi (4.100) e iracheni (3.800). I tunisini (2.500) sono solo l'ottava delle comunità più rappresentate.
Del totale delle richieste di asilo presentate, 13.500 persone hanno ricevuto una qualche forma di protezione e in particolare 6.800 hanno ottenuto lo status di rifugiato, 4.600 la protezione sussidiaria e 2.100 i motivi umanitari.

Fonte: http://www.programmaintegra.it/modules/news/article.php?storyid=6097
Pubblicato da Lorenzo Bernini

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento a questo post