Mr. Gay Danimarca: "Ecco perché sono musulmano"

l 16 agosto scorso, nella piazza del Municipio di Copenhagen, è stato
annunciato il vincitore del concorso nazionale "Mr. Gay DK" (Out & About),
competizione che termina nella settimana del Pride ma che attraversa tutta
l'estate danese. Ad aggiudicarsi il titolo è stato Michael Sinan Thomsen ,
trentaquatrenne, scelto dai giurati dopo che il pubblico aveva selezionato i
dieci finalisti. Ciò che rende particolare la vittoria di questo ragazzo,
poliglotta (laureato in turcologia) e suonatore di tamburello turco, è di
essere musulmano. E il suo scopo è dimostrare che omosessualità e Islam non
sono nemici.


Puoi parlarci del tuo approccio all'Islam e delle ragioni della tua
conversione?

Il modo in cui ho conosciuto l'Islam: ho letto molto sulle religioni in genere
quand'ero bambino, a 8-10 anni. Sono cresciuto con bambini turchi, ma non sono
certo stati loro a spingermi in questa direzione. Ho sentito subito che il
moderno stile di vita musulmano sembrava qualcosa di familiare per me.
Difficile da spiegare. Le famiglie turche con cui sono cresciuto erano
musulmane, ma in modo laico. Questa è la ragione per cui il mio modo di essere
musulmano è laico. In qualche caso sono anche più conservatore di molte moderne
famiglie turche. In più io non sono mai stato battezzato, secondo quanto mi
dice mia madre io non mi sono mai convertito dal cristianesimo, ma ho
abbracciato l'Islam come primissima scelta.



Credo che la disputa sulle vignette di Maometto sul giornale Jyllands-Posten
e le sue conseguenze non abbiano facilitato la situazione per i musulmani in
Danimarca (come mostrano i commenti anti-islamici sul sito di Danmarks Radio).
Qual'è la tua esperienza in proposito?

Se si parla di libertà di espressione, la sostengo al 100%, ma come musulmano
non mi ha fatto molto piacere che discutessero quei disegni e specialmente non
quando se ne è tornati a parlare. E' per noi una cosa molto importante non
raffigurare nè discutere un'immagine dei profeti dell'Islam.




Quali sono i tuoi rapporti con la comunità islamica? Frequenti la moschea, hai
amici? E qual'è normalmente la reazione rispetto alla tua omosessualità?

Non frequento le moschee in Danimarca. L'atmosfera di queste comunità non mi è
congeniale, ma ho molti amici musulmani che capiscono il mio essere omosessuale
e non mi trattano assolutamente in modo diverso. Comunque sono tutti molto
prudenti nell'esprimere un "mi piace" sulla mia pagina Facebook. Sono purtroppo
preoccupati di quello che altri musulmani potrebbero pensare di loro.


Conosci altri musulmani gay?

Sì, ma sfortunatamente anche gay da paesi musulmani che hanno rinnegato
l'Islam. Sono convinti che tutte le religioni, e l'Islam in particolare, odiano
i gay. Ciò che penso è questo: nessuno mi deve dire di scegliere tra religione
e sessualità. Siamo nel 2012 e c'è la possibilità di vivere come un moderno
musulmano, devoto a Dio. 



Come mai hai preso parte al concorso? Hai avuto qualche problema, essendo
musulmano?

Ho partecipato al concorso di Mr. Gay perchè volevo dimostrare a gay ed etero
che esistono gay musulmani e che io sono orgoglioso di essere uno di loro. E in
più che esistono musulmani moderni, anche etero. Non ho avuto nessun problema
per questo, nemmeno dalla mia famiglia.




Cosa pensa l'ambiente gay danese di te? E tu che ne pensi?

Penso che l'ambiente gay di Copenhagen sia un po' conservatore. Vogliamo
essere così moderni e aperti di vedute, ma non è così. Certo non vale per
tutti, ma per molti. Per come la vedo io, molti gay cominciano ad aver paura
dell'Islam a causa di alcuni estremisti musulmani non intelligenti che
sfortunatamente ci sono in Danimarca
. E a proposito di cosa l'ambiente pensa
di me... non lo so davvero, ma ho avuto buone impressioni dopo la vittoria.
Anche da musulmani.




Quali sono i tuoi progetti dopo questo successo? Ti ritirerai a vita privata o
starai sulla scena?

Credo che starò sulla scena. Ma non tanto come personaggio, quanto come
persona seria con opinioni politiche. Voglio aiutare altri omosessuali
musulmani a lottare per il loro diritto di essere gay e musulmani! Voglio usare
il mio titolo per quanti più e quanto più buoni scopi possibile.


Fonte: http://www.ilgrandecolibri.com/2012/09/mister-gay-musulmano.html
Pubblicato da Lorenzo Bernini

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento a questo post