"Put it In Putin", arriva la prima parodia porno su Putin


Per aiutare le persone LGBT russe a chiedere asilo in altri paesi. 


Sarà presto una realtà l'iniziativa di uno studio di porno gay di donare il 100% dei profitti per aiutare le persone LGBT russe a cercano l'asilo in occidente e fuggire dalle persecuzioni nella Russia di Putin. Il Proprietario della Monarchy Distribution, Mike Kulich ha annunciato la creazione della Boys Town Studios il mese scorso dopo aver appreso il trattamento orribile che le persone LGBT stanno subendo in Russia dopo l'approvazione della famigerata legge Contro la Propaganda gay. "Voglio aiutare le persone che soffrono in tutto il mondo e che vivono in paesi che utilizzano modi sempre più sofisticati per perseguitare i gay", ha detto, voglio, continua "fare porno di qualità." Kulich progetta di contribuire alla causa della lotta alle discriminazioni, donando il 100% delle vendite di DVD e altri formati per beneficenza aiutando, LGBT russi che cercano asilo. Scettico all'inizio, Kulich si è già assicurato un dominio per il nuovo sito e sostiene di essere già in fase di post-produzione del suo primo titolo, "nel profondo del buio". Lo studio sta già lavorando velocemente al secondo titolo che sarà una parodia della vita e dell'ascesa al potere di Vladimir Putin e s'intitolerà " Put It In Putin". La trama narra della storia d'amore tra Putin e la sua guardia del corpo, un tenente dell'armata rossa di nome Alessandro. «Questa sarà una storia d'amore per i secoli." dice Kulich e la sua uscita è prevista per novembre.

Trad. ed elaborazione di Zeno Menegazzi

1 commento:

Lascia un commento a questo post