Mahmoud e Ayaz non vi dimentichiamo - Nono anniversario

Sono passati 9 anni, ma non li vogliamo dimenticare. Era il 19 luglio 2005, quando nella città Iraniana di Mashad, due giovanissimi ragazzi furono processati ed impiccati per il solo fatto di essere omosessuali e di amarsi.Si chiamavano Mahmoud Asgari e Ayaz Marhoni. Le terribili immagini della loro pubblica condanna a morte fecero il giro del mondo, indignando le opinioni pubbliche e i governi di molti paesi, ma non fu abbastanza. Da allora nel mondo le atrocità e le persecuzioni contro le persone lgbt (Lesbiche, gay, bisessuali e transgender) sono continuate e addirittura aumentate. In moltissimi paesi sono in vigore leggi per punire, mettere a morte o limitare fortemente la libertà delle persone lgbt. Dall'Africa a tutto il Medio Oriente fino all' Europa dell'est. Non dimentichiamo la legge contro la "Propaganda gay" approvata nel 2013 nella Russia di Putin, che ha innescato una successiva ondata di violenza contro le persone lgbt in tutto il paese.

Ringraziamo L'attivista Michael Petrelis per la segnalazione della ricorrenza di quella tremenda esecuzione e per le iniziative che la comunità sta portando avanti nell'area di San Francisco in ricordo di Mahmoud Asgari e Ayaz Marhoni.

Post di Zeno Menegazzi

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento a questo post